Marino: «Istituiremo un ufficio di progettazione europea»

 

«Stasera ricominciamo un viaggio insieme dopo le normali dialettiche che ci sono state all’interno del Partito Democratico. Abbiamo idee e proposte serie, il partito è compatto e ha fatto un ottimo lavoro. Partiamo con questa avventura, con la voglia di costruire un modello di città nuovo, senza dimenticare i quattro anni di sfascio amministrativo che abbiamo vissuto a Caserta. È fondamentale dar vita ad un apposito ufficio di progettazione europea, che ci consenta di accedere a quei finanziamenti comunitari che possono essere una delle chiavi fondamentali per dare risorse e sviluppo alla città». A dichiararlo è stato il candidato sindaco di Caserta per la coalizione di centrosinistra, Carlo Marino, intervenuto all’Hotel dei Cavalieri al convegno dal titolo «Valori e idee per una Caserta della cultura e della solidarietà», che ha visto la partecipazione, tra gli altri, dell’europarlamentare Gianni Pittella, presidente del Gruppo “Socialisti e Democratici” al Parlamento Europeo. (guarda l’intervento)

«Dobbiamo realizzare opere che fanno realmente sviluppo ed economia. La cultura ed il turismo devono essere lo strumento giusto. Dobbiamo costruire progetti che abbiano la forza di superare qualsiasi scoglio. Vinceranno la città e i casertani». Infine, Marino ha annunciato che «Caserta è diventata comune capofila del sistema museale denominato ‘Terra di Lavoro’. Noi governeremo il processo non soltanto per la città capoluogo ma per l’intera conurbazione».

Commenti

    Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi con l'asterisco sono obbligatori.