Lotta al bullismo: domani al Chiostro di Sant’Agostino un dibattito e la presentazione del volume “Andrea oltre il pantalone rosa”.

29 Gen
0

 

Domani, martedì 30 gennaio alle ore 10,30, presso il Chiostro di Sant’Agostino in via Mazzini, nell’ambito dell’evento realizzato dal Liceo Statale “Manzoni” e da Graus Editore, con il patrocinio del Comune di Caserta e dell’Anci, sarà ospite Teresa Manes, mamma di Andrea Spezzacatena, il quindicenne morto suicida a Roma il 20 novembre 2012 dopo aver subito attacchi omofobi e atti di bullismo.

La storia di Andrea è stata raccontata da Teresa in un libro, “Andrea oltre il pantalone rosa” – pubblicato da Graus Editore – che, come si legge nel volume, “vuole essere un antidoto contro il bullismo e il pregiudizio strisciante” di cui Andrea e tanti, troppi, prima e dopo di lui, sono stati vittime.

Nel mondo una vittima su dieci di bullismo tenta il suicidio. Secondo i dati Istat, oltre la metà dei ragazzi e delle ragazze tra gli 11 e i 17 anni è stata, almeno una volta, oggetto di violenza da parte dei propri compagni e la fascia maggiormente coinvolta è proprio quella tra i 13 e i 15 anni, quella in cui si è più vulnerabili, in cui la paura del giudizio è fortissima, soprattutto se proviene da coloro che si presume siano amici.

Dal 2012 Teresa gira l’Italia, incontra ragazzi e istituzioni, va nelle scuole, porta la sua testimonianza laddove quasi sempre, purtroppo, si annidano i “germi” del problema.

L’incontro è stato promosso dalla dirigente scolastica del Liceo “Manzoni”, Adele Vairo, e dalla rete di scuole di cui il “Manzoni” è capofila, vale a dire: l’Istituto Comprensivo “Giannone”, di cui è dirigente Maria Bianco, l’Istituto Comprensivo “Ruggiero”, diretto da Vincenza Della Valle, l’Istituto Comprensivo “Collecini – Giovanni XXIII”, guidato da Angela Di Nardo, e l’Istituto Comprensivo “De Amicis – Da Vinci”, la cui direttrice è Tania Sassi.

All’incontro interverranno il sindaco di Caserta, Carlo Marino, il prefetto Raffaele Ruberto, la coordinatrice regionale dei giovani amministratori Anci, Regina Milo, la presidente provinciale dell’Unicef, Emilia Narciso, oltre a personale esperto del Compartimento Polizia Postale.

 

 

Caserta, 29 gennaio 2018

L’Ufficio Stampa

Commenti

    Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi con l'asterisco sono obbligatori.