“Europe is Culture”: a Caserta dal 28 aprile al 1° maggio la manifestazione che vedrà in città migliaia di giovani provenienti dai Paesi Ue.

09 Apr
0

Caserta sarà una capitale europea dei giovani: dal 28 aprile al 1° maggio, infatti, la città ospiterà la manifestazione “Europe is Culture – Youth without Borders (EIC-YWB) – Giovani, Patrimonio Culturale e Arte Contemporanea”, che vedrà in piazza Carlo III e alla Reggia di Caserta migliaia di ragazzi di età compresa tra i 14 e i 21 anni sfidarsi in una sorta di competizione-concorso artistico, attraverso varie performances nelle sezioni Danza, Musica, Teatro e Arti Visive.

Il progetto prevede l’allestimento di vere e proprie “arene”, ovvero degli spazi nei quali verranno svolte le diverse attività. Si va dall’arena dell’Arte, dove si effettuerà la competizione artistica tra i giovani, fino all’arena del Gusto, finalizzata alla promozione delle eccellenze agro-alimentari del territorio, consentendo la partecipazione degli Istituti Alberghieri della zona, che prepareranno i pasti, e all’arena della Cultura, che ospiterà un ampio spazio per l’organizzazione di workshop e seminari tematici dove gli studenti potranno essere coinvolti in proposte interattive e incontri con esperti sulle questioni collegate al patrimonio culturale. Infine, è previsto l’allestimento della cosiddetta Cittadella dei Giovani, ovvero una tendopoli attrezzata per l’ospitalità dei partecipanti/concorrenti.

L’adesione al progetto “Europe is Culture” è stata sancita attraverso la stipula di un protocollo d’intesa tra il Comune di Caserta e il Dipartimento di Scienze Politiche “Jean Monnet” dell’Università della Campania “Luigi Vanvitelli”, il cui schema è stato approvato oggi in Giunta su delibera proposta dagli assessori Tiziana Petrillo (Rapporti con l’Università), Emiliano Casale (Eventi e Attività Produttive), e Maddalena Corvino (Politiche Giovanili). Comune e Dipartimento di Scienze Politiche, che promuovono l’iniziativa, agiranno in partnership con diversi soggetti, ovvero: l’Assessorato ai Fondi Europei e alle Politiche Giovanili della Regione Campania, il Dipartimento di Studi Europei “Jean Monnet” della città svizzera di Locarno, la Società “Geyser” del Gruppo Ambrosetti – The European House, la Camera di Commercio di Caserta, Confindustria Caserta, la Fondazione “Real Sito di Carditello”, il Polo Museale della Campania e l’Antenna “Europe Direct – Asi Caserta”. Una collaborazione importante sarà anche quella del “Ce Gusto”, che con gli ormai famosi “truck” darà vita a degustazioni legate allo street food.

“Ringrazio il Direttore del Dipartimento di Scienze Politiche, Gian Maria Piccinelli – ha spiegato il sindaco Carlo Marino – per aver proposto e poi condiviso con noi e con tanti altri partner questo bellissimo progetto. Si tratta di un’iniziativa di grande qualità, che sarà molto utile anche per la promozione delle eccellenze del nostro territorio”.

 

 

Caserta, 6 aprile 2018

L’Ufficio Stampa

Commenti

    Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi con l'asterisco sono obbligatori.